Categorie
E-commerce

I più interessanti marketplace internazionali

Tempo di lettura: 3 minuti

I più interessanti marktplace internazionali

Da tanto tempo il commercio internazionale si sta sempre più diffondendo, divenendo più digitale. Ad oggi i Marketplace garantiscono e offrono allo stesso tempo delle ottime opportunità in termini di vendita dei mercati stranieri, ma anche per i mercati specializzati dell’ecommerce tra differenti società ad oggi molto ampie. Diversi mercati oggi focalizzano la loro principali attività su categorie di prodotti e si specializzano in determinati paesi con estrema portata globale.

Il market per eccellenza

Questi grandi mercati online permettono non solo di acquistare ma anche di vendere numerosi prodotti e servizi come consulenze, servizi software, advertising online. Se una certa attività si rivolge a un certo numero di consumatori occorre individuare il commercio al dettaglio che viene posto su internet Nei differenti mercati internazionali. Il marketplace e i suoi vantaggi Prima di individuare l’insieme dei Marketplace occorre individuare a quali sono i principali motivi per iniziare utilizzare i mercati online e allo stesso tempo vedere quali sono i punti su cui spingersi e dedicarsi poi sulla vendita dei mercati esteri. Vediamo alcuni aspetti positivi che tali aziende sono in grado di offrire ai propri clienti. Quando una data azienda non ha riconosciuto ancora il brand, il Marketplace sono in grado di offrire una buona visibilità tra le innumerevoli potenziali aziende clienti.

Ovviamente i clienti possono decidere di dare fiducia in un dato acquisto attraverso il Marketplace. Sara poi possibile grazie a quest’ultimo testare ha dei costi vantaggiosi estremamente ridotti quale sia il prodotto di proprio gradimento. Quando si intende utilizzare un Marketplace questo non richiede lo stesso costa iniziale e le stesse identiche capacità tecniche e in termini gestionali che risultano essere importanti per mettere in atto Un commerce professionale. Grazie ai Marketplace si può facilmente a controllare la concorrenza vedere quali sono i feedback e le eventuali recensioni dei clienti che aiuteranno a migliorare il business di ciascun mercato. È fondamentale considerare questi punti di vista per iniziare il proprio commercio la concorrenza su questi mercati che spesso è ritenuta molto agguerrita e ciò comporta di andare incontro una vera e propria Battaglia che molto spesso è difficile da vincere.

Un pò di nomi

I marketplace sono dei veri sistemi di sicurezza utilizzati per la gestione dei pagamenti e per l’eventuale tutela di ciascun acquirente. Differenti sono i marketplace da prendere in considerazione e i più noti.

  • Alibaba è uno dei più popolari del B2B. Un tipo di mercato cinese che ha sede in Italia e permette di commerciale di tutto.
  • Hellotrade ha la capacità di pubblicizzare commerciare tanti prodotti nel mercato indiano a prezzi che si aggirano dai 199 ai 500 dollari. Pertanto gode del servizio di garanzia Daitarn soddisfatti o rimborsati. Per quanto concerne l’acquisto di una lista di leader, ovvero di potenziali clienti.
  • Il globalsource nato nel 1999, è un Marketplace indicato per chi vuole acquistare dai rispettivi fornitori cinesi.
  • Ec21 è un altro tipo di mercato nato in Corea nel 1997 ed è il miglior alleato dell’Unione Europea che svolge il suo programma di promozione delle rispettive aziende europee dell’importante a mercato coreano. Questo tipo di mercato vanta almeno 2 milioni di aziende che hanno deciso di iscriversi ai suoi servizi almeno un 3 milioni di persone e che costantemente visitano questo Market trovando a disposizione 7 milioni di prodotti.
  • Anche il Thomas net è ritenuto un vero e proprio portale di vendita relativa a prodotti industriali presenti sul mercato USA. Questo tipo di Marketplace è molto noto poiché rappresenta al meglio un intero sviluppo solweb del cosiddetto Thomas register, conosciuto anche come il vecchio albo dei produttori americani.
  • Il Tradekey conosciuto anche come commercio del settore elettronico in cui vi sono molteplici aziende rivenditori italiani che la utilizzano per scopo commerciale di prodotti quali mobili, ceramiche. Questo portale stima 4 milioni di iscritti e possiede delle vere e proprie certificazioni.
  • Anche ofweek è uno dei Marketplace e dispone di prodotti high tech con prodotti molto diffusi come pannelli solari, e altri prodotti inerenti all’illuminazione, display, stampanti, energia alternative e vanta più di di 8 milioni di utenti che acquistano sul mercato. Abbiamo realizzato una serie di Marketplace molto diffusi, interessanti e a livelli internazionale. Tutti hanno delle caratteristiche fondamentali e stimano numerosi potenziali clienti che si sono indirizzati al meglio scegliendoli con cura e dedizione.
Categorie
E-commerce Social Media

Come iscriversi a Facebook marketplace?

Tempo di lettura: 3 minuti

Il mercato dell’usato sta vivendo la sua particolare età dell’oro. Il gigante americano Facebook se n’è reso conto e non ha voluto perdere l’occasione. Per farlo, ha lanciato il proprio tool pubblicitario: Facebook Marketplace pensato ad hoc per gli eCommerce. Ma come iscriversi a questo canale? come accedere per la prima volta?

La verità è che Facebook Marketplace non è una novità. Nel 2007 il progetto è nato per la prima volta, ma il risultato non è stato quello che ci si aspettava. L’idea era buona, ma erano in anticipo sui tempi del mercato. Vedendo ora come altri portali pubblicitari come Vibbo o altri siti di annunci che hanno avuto tanto successo, o anche vedendo la quantità di gruppi dedicati alla compravendita di seconda mano che esistono nella stessa Facebook, il social network ha deciso di rilanciare il suo progetto e Marketplace è tornato più forte di prima. Il suo vantaggio principale è che si tratta di un servizio extra all’interno di Facebook, quindi non è necessario scaricare nulla di nuovo o registrarsi da nessuna parte, basta utilizzare il profilo utente già presente. Ciò significa che gli 1,7 miliardi di utenti del social network sono già registrati su Marketplace, rendendolo a colpo d’occhio il più grande portale di annunci al mondo. Il numero di prodotti offerti e il numero di potenziali acquirenti è enorme. In questo post vi racconteremo come funziona Facebook Marketplace per farvi diventare esperti.

Come iscriversi a Facebook Marketplace?

È possibile accedervi attraverso il social network stesso, sia dalla sua versione web che dall’app. Accedi a Facebook e clicca sull’icona Marketplace per entrare, dopodiché puoi pubblicare il tuo annuncio.

Per vendere un articolo, la prima cosa da fare è pubblicare l’annuncio. Se si utilizza la versione web, premere il pulsante + vendi qualcosa, e se si utilizza l’applicazione, premere: cosa vendi? Si aprirà il modulo di vendita, nel quale dovrete indicare: vendere il mercato di facebook. Cosa vendete? Qui è importante un suggerimento: definisci l’articolo che stai vendendo, nel modo migliore possibile; spiega in che condizioni si trova ciò che vendi, in condizioni migliori o peggiori che siano, e metti un prezzo ragionevole. Fornisci una descrizione veritiera e obiettiva, compresi gli eventuali difetti. Gli acquirenti apprezzano l’onestà. Poi seleziona la categoria e aggiungi la posizione in cui ti trovi. Offri la spedizione per questo articolo Suggerimento: se attivate questa opzione, gli acquirenti sapranno che siete disposti a spedire a distanza e le vostre possibilità di vendita aumenteranno. Aggiungi foto I prodotti con il maggior numero di foto e le migliori sono i più venduti. Non caricare mai foto scattate o prese da internet, la gente noterà la differenza e diffiderà di voi.

Gestire la vendita

Gli acquirenti interessati vi contatteranno tramite Messenger, la chat del social network. Facebook non interviene nella vendita, quindi le modalità di gestione del pagamento sono a carico degli utenti. La piattaforma dà priorità agli annunci localizzati per prossimità nella località, per incoraggiarvi ad incontrarvi e chiudere l’affare di persona, per evitare truffe. Le precauzioni da prendere sono di buon senso, come stare sempre alla luce del giorno e in un luogo affollato. Se siete disposti a vendere a distanza le vostre possibilità di vendita aumenteranno. In questo post vi raccontiamo tutte le truffe che si verificano in seconda mano. Pertanto, utilizzare sempre un metodo di pagamento e di consegna specializzato. Inoltre, è importante sapere che non tutti gli account possono accedervi, soprattutto quelli creati da poco più di qualche mese. Questo atteggiamento viene promosso affinché non ci siano truffe di nessun genere sul sito.

Come acquistare in modo sicuro su Facebook Marketplace?

Trova quello che cerchi

Quando si entra nel servizio, verranno visualizzati gli articoli più recenti e più popolari della vostra zona. È possibile effettuare una ricerca specifica digitando il nome dell’articolo desiderato nella barra di ricerca o filtrare più genericamente per categorie Altri filtri che possono essere applicati sono il prezzo massimo che si vuole spendere e la distanza dal venditore. C’è anche il filtro Free, in quanto ci sono persone che preferiscono dare via ciò che non usano più. Gestisci il tuo acquisto Se qualcosa ti interessa, basta cliccare sull’annuncio e inviare un messaggio al venditore tramite Messenger, la chat interna di Facebook. È importante che sappiate che il social network non interviene nella vendita, ma si limita a pubblicizzare i prodotti. Le modalità di gestione dell’acquisto sono a carico degli utenti.

La piattaforma dà priorità agli annunci situati per prossimità, in modo da poter incontrare il venditore e chiudere l’affare di persona. L’obiettivo è quello di evitare le truffe. Le precauzioni da prendere sono di buon senso, come stare sempre alla luce del giorno e in un luogo affollato. Se siete disposti ad acquistare a distanza, le possibilità di trovare offerte migliori aumenteranno. Per ottenere la migliore garanzia, utilizzare sempre un metodo di pagamento e spedizione specializzato, come Beseif.com. Beseif è un metodo di pagamento e spedizione specializzato nelle vendite di seconda mano tra privati, che garantisce il 100% di sicurezza sia all’acquirente che al venditore, per rendere la transazione un successo.

Categorie
E-commerce

Quali sono e come funzionano i marketplace di moda

Tempo di lettura: 3 minuti

I marketplace sono mercati online dove i venditori sponsorizzano la loro merce. Stiamo parlando di una piazza virtuale in grado di far incontrare la domanda e l’offerta, sia per beni che per servizi. Ne esistono diverse tipologie, alcuni monoprodotto o monosettore, altri dove si può trovare di tutto. In questo articolo ci occuperemo di capire quali sono e come funzionano nello specifico i marketplace della moda.

Cosa sono i marketplace?

Come anticipato, i marketplace sono dei siti web in grado di raggruppare più operatori che sponsorizzano e di conseguenza vendono i loro prodotti. Grazie a questo sistema, utenti che con il loro semplice shop online passerebbero inosservati nell’oceano del web, hanno la possibilità di avere una visibilità maggiore, un bacino d’utenza maggiore e costi di marketing più ridotti. Ma non sono solamente i venditori a trarre dei vantaggi dal marketplace, ma anche i clienti, perché con pochi clic possono trovare in un istante una quantità di prodotti inimmaginabile, al fine di trovare la miglior offerta su quel determinato prodotto.

Come funzionano i marketplace di moda?

I marketplace di moda possono essere considerati come verticali, ovvero dove si può trovare una sola tipologia di articolo o servizio. In altre parole il cliente sa già quale sarà il settore merceologico a cui fare riferimento nel momento in cui visita il sito.

I marketplace in questione sono numerosi, ma prima di capire in quale avventurarsi, è opportuno stabilire alcuni dettagli, ad esempio il target di riferimento a cui il venditore intende rivolgersi e in quale luogo si vuole sviluppare il business (Italia, Europa, resto del mondo).

Anche il fatto che l’operatore possa essere una startup, un fashion designer o un brand già affermato sicuramente può fare la differenza. Una strategia corretta per un’attività commerciale, è quella di sviluppare un proprio ecommerce ed usare il marketplace come una sorta di vetrina. Attraverso tale vetrina si “cattura” il cliente, per poi portarlo con il tempo ad acquistare sullo shop online di proprietà.

I TOP marketplace del settore moda

Una volta chiarito cos’è un marketplace ed il suo funzionamento, ora rimane da capire quali sono quelli dedicati esclusivamente al mondo della moda, fermo restando che un elenco completo è impossibile dal momento che il numero in Italia è in costante aumento.

  • Zalando: Nato nel 2008 da una geniali intuizione di due giovani tedeschi, il marketplace comincia la sua attività nell’anno seguente. Inizialmente sul sito era possibile reperire solamente scarpe, ma con il tempo Zalando è diventato di fatto uno dei più grandi ed affermati store nel mondo della moda, quindi dell’abbigliamento in genere. Il meccanismo alla base della partnership con il marketplace è basato semplicemente su un sistema di commissioni, con percentuali piuttosto contenute.
  • Privalia: Il portale è davvero molto gettonato per un motivo tanto semplice quanto efficace, ovvero che le vendite cominciano di prima mattina e i prodotti includono tutto il mondo della moda uomo e donna e bambino, accessori inclusi. Gli articoli sono proposti a prezzi scontati, e per un periodo di tempo limitato. In altre parole, il cliente che arriva prima, meglio alloggia. Massima flessibilità anche nei metodi di pagamento, quindi con Paypal, carta di credito e prepagate.
  • Yoox: Il portale non è certo una novità nel mondo della moda online, dal momento che l’idea risale a ben vent’anni fa, nell’anno 2000. Sul marketplace è possibile sia acquistare che vendere e può essere considerato come un vero e proprio outlet, riservato però solamente ad alcuni operatori. È opportuno precisare che non tutti possono sponsorizzare i loro articoli, ma solamente 100 marchi considerati top. Esiste difatti una vera e propria selezione solamente dei più prestigiosi brand. Tra gli articoli proposti possiamo trovare ovviamente capi di abbigliamento, calzature e accessori. Con Yoox si ha la possibilità di trovare capi da show-room di qualità altissima ma offerti a prezzi scontati, il tutto con la garanzia di pagamenti sicuri, consegne veloci ed eventualmente di restituire quanto acquistato senza che si debba fornire una spiegazione del motivo.

Quali sono i vantaggi ?

Come anticipato, grazie ai marketplace viene offerta ai venditori la possibilità di una vetrina ben strutturata e potenzialmente aperta ad un numero pressoché infinito di clienti. Quelli elencati sono solamente alcuni dei moltissimi disponibili sul web. I vantaggi, soprattutto in una fase iniziale dell’attività, sono quindi di natura economica. Anche se sono presenti delle commissioni di vendita variabili sulla base del portale prescelto infatti, è altrettanto vero che queste verranno pagate solamente sul prodotto effettivamente venduto. Alcuni marketplace richiedono oltre alle commissioni anche un costo per l’abbonamento, ma nonostante ciò, il costo sostenuto rimane comunque concorrenziale ad altre forme di sponsorizzazione.