Alessandra Scortegagna

Alessandra Scortegagna

Magento vs Opencart

Magento vs opencart
Tempo di lettura: 4 minuti

Per avere un sito ecommerce che funzioni bene, se non si è degli esperti informatici o dei professionisti del settore, bisogna necessariamente affidarsi ad un CMS che funzioni in modo ottimale e che permetta delle significative performance. Un CMS, acronimo di Content Management System, non è altro che un software – che viene eseguito nel browser – ideato per poter creare, gestire e all’occorrenza modificare un sito web e tutto il suo contenuto, anche se non si ha alcuna esperienza e conoscenza sotto il punto di vista della programmazione. Il CMS è dunque un ottimo supporto per la realizzazione di un sito poiché fornisce all’utilizzatore un’interfaccia grafica (conosciuta anche come pannello di controllo) in cui si possono amministrare tutti gli aspetti del proprio sito internet: i testi, i contenuti, le nuove pagine, il design i video e così via.

Quali sono i migliori CMS per ecommerce?

I CMS attualmente disponibili sul mercato per ecommerce sono diversi, ognuno con delle proprie caratteristiche e di conseguenza con pregi e difetti. Ne vogliamo, però, prendere in considerazione, nello specifico, due che sono considerati fra i migliori esistenti: Magento e OpenCart.

Magento è sicuramente uno dei migliori CMS per ecommerce che si possano trovare oggi in circolazione, tanto da poterlo quasi definire il top di gamma del proprio settore. Se si sta cercando il top per il proprio sito ecommerce, poiché lo si vuole personalizzare quanto più possibile, Magento è il CMS ideale. Essendo un prodotto altamente tecnologico e iper-performante, bisogna però tenere in considerazione che non tutti potrebbero essere in grado di metterci su le mani. Ciò sta a significare che per poter adoperare al meglio delle sue potenzialità questo software bisogna essere un tantino competenti. Inoltre, per poter accedere ad alcune funzionalità di Magento potrebbero essere richiesti dei costi aggiuntivi. È proprio per questo motivo che ci sono diverse agenzie che adoperano Magento, ma è pur vero che solo poche lo sanno davvero sfruttare.

Abbiamo poi OpenCart, un sistema professionale piuttosto maneggevole da usare e che fornisce diverse funzioni di supporto parecchio interessanti per un sito ecommerce. L’aspetto di OpenCart risulta essere molto elegante e il suo sistema è piuttosto facile da utilizzare. Chi cerca una soluzione completa per avviare la propria attività on line, attraverso un sito ecommerce che risulti essere piacevole, che garantisca tutte le funzioni base necessarie e che dia la possibilità ai clienti di riuscire a maneggiare il carrello acquisti in modo pratico, si può tranquillamente affidare ad OpenCart. Inoltre, cosa di non poco conto, OpenCart è “open source”. Questo vuol dire che ciò che riguardo lo script principale è totalmente gratuito e che anche gli aggiornamenti futuri non prevedono alcun pagamento. Il sistema OpenCart, anche se deve essere installato in autonomia, è molto semplice da imparare ed è sicuramente una buona piattaforma dalla quale partire. Unico neo è quello di non essere la piattaforma ideale se il sito prevede molto traffico.

Diverse funzionalità di Magento e OpenCart

Per chi si occupa di programmazione, se la gara è basata sulle funzionalità, il vincitore risulta essere senza ombra di dubbio Magento. Questo titolo riesce a meritarselo poiché lascia ampio spazio di personalizzazione del negozio ecommerce al suo utilizzatore sia sotto il punto di vista del design che sotto quello del layout. Purtroppo OpenCart sotto questo aspetto è piuttosto limitato e anche le opzioni SEO che è in grado di offrire sono minime. Magento, invece, consente il quasi completo controllo delle impostazioni SEO ed offre Url ottimizzati per la ricerca SEO. Anche il sistema di inventario di Magento è di gran lunga migliore di quello che mette a disposizione di OpenCart. In poche parole potremmo riassumere il tutto nella frase “come spendi mangi”, anche se bisogna riconoscere che per chi ha bisogno solo di “alimentarsi” e non di “cibarsi con prodotti gourmet” OpenCart è comunque in grado di spegnere la fame quasi a costo zero.

Pro e contro di Magento e di OpenCart

Gli aspetti positivi di Magento sono la sua configurabilità sotto qualsiasi aspetto e il fatto che sia un software scalabile. Quelli negativi, invece, consistono nel fatto che il sistema risulta essere spesso troppo complesso e pertanto necessitante di supporto specializzato, che alcuni moduli siano a pagamento e che abbia bisogno di un hardware piuttosto sostanzioso per poter girare. I punti di forza di OpenCart sono la sua semplicità e leggerezza, il fatto che sia gratuito e che anche i suoi plugin siano totalmente free of charge. Se vogliamo trovare dei minus in questa piattaforma possiamo dire che la sua scalabilità è limitata e che alcuni moduli sono a pagamento.

Quale CMS scegliere, dunque, fra Magento e OpenCart

In un primo momento, dato che Magento ha un prezzo mentre OpenCart è una soluzione di ecommerce gratuita, ognuno di noi potrebbe essere indotto ad optare immediatamente per la seconda soluzione. Questo può sicuramente avere senso se non si hanno disponibilità economiche, ma altrimenti non deve essere l’unico fattore da tenere in considerazione. Se è vero che Magento va pagato è pur vero che esso offre una soluzione di hosting gratuito per il carrello acquisti, mentre OpenCart pur essendo gratuito richiede alla base un proprio hosting. Inoltre, Magento è una soluzione pensata per accompagnare un sito ecommerce nella sua crescita e nel suo sviluppo, mentre OpenCart si adatta meglio a ecommerce il cui business rimanga piuttosto stabile. Questi sono alcuni dei più importanti parametri da analizzare per poter decidere, in base alle proprie esigenze e all’attività ecommerce che si intende portare avanti, quale sia il software che meglio si adatti e che meglio risponda alle proprie necessità.

Condividi se ti è piaciuto questo contenuto

Hai trovato interessante questo articolo? Se si condividi ed iscriviti alla nostra newsletter!

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Autore