ecommerce-nel-2018 

Le pagine di destinazione sono utilizzate per convertire visitatori precedentemente sconosciuti in lead riconoscibili.

La conversione dei lead inizia quando i visitatori fanno clic su un invito all'azione che li indirizza direttamente alla pagina di destinazione.

Una volta lì, inseriscono le informazioni di contatto come il nome e l'e-mail nei campi designati e, quindi, diventano ciò che è noto come lead. Dopo aver compilato il modulo, i visitatori vengono reindirizzati a una pagina di ringraziamento che consegna l'offerta menzionata in precedenza, come un abbonamento o un acquisto.

Come funzionano le pagine di destinazione?

Puoi pensare alle pagine di destinazione come rappresentanti di vendita che raccolgono le informazioni relative ai potenziali clienti.

Ciò consente agli imprenditori di creare e mantenere relazioni con i propri lead, mentre i rappresentanti di vendita si concentrano sui contatti che si qualificano di più.

Le pagine di destinazione e la generazione di lead non possono essere completate senza un modulo. Utilizzando le informazioni raccolte dai moduli, puoi facilmente modificare le tue pagine di destinazione esistenti per renderle più efficienti ed aumentare la generazione di lead.

Come posso creare una pagina di destinazione efficace?

Quando si tratta di tassi di conversione, si dovrebbe mirare a colpire il segno per un buon 20%.

Ciò significa che, tra tutte le persone che vengono indirizzate verso la tua pagina di destinazione, il 20% dovrebbe eventualmente compilare il modulo e fornire le informazioni.

Tieni presente che il processo di conversione si verifica durante tutte le fasi del percorso dell'acquirente, quindi assicurati di tenerlo presente.

Indipendentemente dalla fase in cui si trova l'acquirente e dalla quantità di traffico che ricevi, cerca sempre di raggiungere il punteggio di conversione del 20% .

Le migliori pratiche utilizzate per creare pagine di destinazione efficienti includono:

  • Scrivere un titolo chiaro e orientato all'azione;

  • Spiegare chiaramente l'offerta e enfatizzare visivamente il valore;

  • Rimozione di eventuali collegamenti e menu di navigazione;

  • Rendere la lunghezza del modulo proporzionale al valore della tua offerta;

  • Utilizzando animazioni, immagini e video pertinenti;

  • Aggiunta di opzioni di condivisione dei social media .

Scrivere un titolo chiaro, fortemente orientato verso l'azione che si desidera che i visitatori eseguano è vitale per una pagina di destinazione. Assicurati di comunicare in che modo esattamente la tua offerta può aiutare i visitatori a risolvere i loro problemi e in generale a trarre vantaggio dall'opportunità.

È importante far sapere loro esattamente quello che stanno ricevendo e come potranno accedervi, che si tratti di un download, della visione di un video o del download di un eBook. Includere le parole come "download" e "guarda" nell'intestazione, nonché il tipo di offerta per consentire ai motori di ricerca di sapere di cosa tratta la pagina.


 

Successivamente, devi spiegare chiaramente l'importanza e il valore della tua offerta ai visitatori.

Non preoccuparti di dirgli di più sul Brand, quello può essere fatto in seguito. La spiegazione non dovrebbe essere più lunga di 1-3 frasi, con altre 1-3 frasi che descrivono come una persona può beneficiare della tua offerta.

È possibile utilizzare in grassetto, elenchi puntati e elenchi per rendere più facile per il visitatore sfogliare l'offerta.

Un altro modo per catturare e mantenere l'attenzione del visitatore è quello di rimuovere completamente i menu e i collegamenti di navigazione.

La pagina di destinazione viene utilizzata per generare lead , quindi è piuttosto importante rimuovere eventuali distrazioni che potrebbero ostacolare i tuoi sforzi. Mantieni il testo breve e leggibile e utilizza sempre un pulsante di invio di grandi dimensioni, facile da fare clic.

Infine, il modulo della pagina di destinazione dovrebbe sempre riflettere il valore della tua offerta. Ciò significa che più grande è l'offerta, più informazioni puoi chiedere in cambio.

Come già accennato, la conversione dei lead è un processo che può verificarsi durante qualsiasi fase del viaggio dell'acquirente. Che si tratti di consapevolezza, considerazione o fase decisionale, tutti possono produrre lead. Ricorda di includere immagini e video coinvolgenti e pertinenti per comunicare visivamente il valore ancora meglio.

Infine, includi i pulsanti e le icone di condivisione dei social media per rendere più facile per i visitatori diffondere le notizie della tua offerta con i loro amici e familiari, se lo desiderano.

Tipi di pagine di destinazione

A seconda degli obiettivi stabiliti per la campagna e della durata della campagna (a breve oa lungo termine), la maggior parte delle pagine di destinazione può essere suddivisa in tre categorie distinte:

1. Pagine di destinazione integrate nello stile e nell'architettura generale del sito Web.

Questi sono i più efficienti da fare in termini di contenuto, in quanto le informazioni fornite rispondono alle informazioni disponibili sul tuo sito web .

L'unico svantaggio che potresti provare con questi è che tendono a fare uno scarso lavoro quando si tratta di convertire sia i visitatori che navigano dal sito stesso sia i referrer diretti allo stesso tempo.

Inoltre, hanno bisogno di essere ottimizzati per i motori di ricerca al fine di ottenere buoni risultati.

2. Pagine di destinazione che non sono integrate nello stile e nell'architettura generale del sito web.

Queste pagine offrono una versione ridotta del contenuto standard e sono principalmente utilizzate per convertire i visitatori provenienti da una campagna pubblicitaria.

Quando si tratta di campagne a breve termine, potrebbe essere meglio creare un microsito completamente separato per ottenere i migliori risultati.

Lo svantaggio principale di questo approccio è che spesso richiede molto più sforzo e manutenzione e risulta un'esperienza utente parziale.

3. Micro-siti Web con pagine di destinazione multiple o con schede.

Questo approccio viene utilizzato per aggirare l'ovvio problema posto dal secondo approccio, che non è quello di ottenere i visitatori al punto giusto nel percorso del compratore per convertirsi effettivamente.

Se la pagina di destinazione non si comporta bene come speri, dovresti prendere in considerazione la possibilità di apportare le modifiche necessarie per migliorarla.

Assicurati che tali modifiche siano conformi alle best practice consigliate per la creazione di pagine di destinazione.

Modifica la lingua che usi , controlla se il modulo fa le domande giuste e assicurati che il modulo non sia troppo lungo, altrimenti rischi di perdere l'attenzione dei visitatori.

Inizia sempre con piccole modifiche, in modo da sapere esattamente cosa ha reso la pagina di destinazione più efficace.