Alessandra Scortegagna

Alessandra Scortegagna

Come aprire un negozio online con PrestaShop

Come aprire un negozio online con prestashop

Sommario

Tempo di lettura: 3 minuti

Il commercio elettronico sta diventando una delle attività più attive e popolari sia dal punto di vista della vendita privata sia dal punto di vista professionale; quando si decide di aprire un negozio virtuale si dovrebbe partire dalla scelta del software più adatto per sviluppare il proprio progetto e si dovrebbero tenere in considerazione diversi aspetti, come per esempio il fatto di diffondere il proprio catalogo e vendere anche a coloro che non possono presentarsi nel negozio fisico. Uno degli strumenti maggiormente utilizzati per svolgere questo tipo di attività è rappresentato da PrestaShop, che è fortemente tenuto in considerazione dai proprietari di impresa e dagli sviluppatori. Vediamo quindi come apire un eCommerce in PrestaShop

Il CMS PrestaShop: come funziona?

“PrestaShop è un CMS open source utilizzato per realizzare siti di commercio elettronico. […] L’interfaccia utente semplice e intuitiva, e il sistema modulare (per implementare una funzionalità basta installare il relativo modulo), hanno reso PrestaShop uno dei CMS per l’e-commerce più diffusi e utilizzati sia dai professionisti sia dai neofiti.” (fonte: Wikipedia). Nel 2015, ha ricevuto il premio come migliore piattaforma e-commerce per il design dal carattere intuitivo e semplice. PrestaShop rappresenta uno dei CMS (Content Management System) che permette di attivare e gestire un sito di e-commerce; è un software open source che si può scaricare online gratuitamente. Per installare ed aprire un eCommerce in PrestaShop sono essenziali:

  • un hosting web con un proprio dominio,
  • il database MySql associato alle schede degli articoli disponibili per la vendita,
  • il programma Filezilla per il caricamento dei file sul server host,
  • un Blocco Note come Notepad o PsPad
  • una connessione Internet.

Una volta impostate e terminate le configurazioni, si deve andare sul sito web e installare il CMS. E’ indicato per un mercato che presenta un target medio alto, per prodotti di alta qualità, per cui è necessario lo svolgimento di un lavoro dettagliato dal punto di vista grafico. Può essere utilizzato per la creazione di un sito con un catalogo e un carrello destinati alle vendite online.

Cosa si può fare con PrestaShop?

PrestaShop possiede un sistema di template che si basa sull’utilizzo di Smarty: in questo modo è possibile realizzare template in modo veloce e semplice, tramite un codice intuitivo; presenta numerosi moduli che possono svolgere differenti funzioni e sono in grado di rispondere e soddisfare ogni tipo di richiesta. In questo software, si possono sovrascrivere le funzioni base del CMS, senza il rischio di perdere i dati e le informazioni al primo aggiornamento, per cui è essenziale una conoscenza minima di php. Per procedere con l’installazione di PrestaShop su un server, si devono cercare un fornitore di servizi di hosting su misura, i quali consentono di rispondere alle richieste e alle esigenze dei negozi PrestaShop di diverse dimensioni. Nel caso in cui si presentino problemi o difficoltà che richiedono un aiuto professionale, è possibile contattare il team di assistenza PrestaShop e le agenzie partner. Questo strumento permette la personalizzazione del proprio sito attraverso la scelta di un template, che può essere sia gratuito sia a pagamento, l’aggiunta di schede prodotto degli articoli in vendita e la configurazione dei moduli in base alle proprie esigenze, per esempio modelli di pagamento, sondaggi o form di contatto. Inoltre, è possibile seguire la gestione del catalogo in modo completo, inserire nuovi prodotti e gestire i moduli in modo semplificato. Recentemente, sono stati proposti ulteriori aspetti che hanno migliorato l’aspetto e l’utilizzo di PrestaShop: sono stati inseriti un sistema di aggiornamento dei moduli, nuovi hook, un nuovo modulo per PayPal, un upgrade in un clic, la possibilità di utilizzare sette lingue, e sono state proposte ottimizzazioni per quanto riguarda i traduttori, la navigazione dai dispositivi mobili e le performance.

Condividi se ti è piaciuto questo contenuto

Hai trovato interessante questo articolo? Se si condividi ed iscriviti alla nostra newsletter!

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Autore