Alessandra Scortegagna

Alessandra Scortegagna

10 Consigli efficaci per fare Marketing su Instagram

10 consigli efficaci per fare marketing su instagram

Sommario

Tempo di lettura: 6 minuti

Dalla sua creazione Instagram è cresciuto fino a diventare la principale piattaforma per la condivisione di foto e video. Oltre 800 milioni di utenti mensili, 60 milioni di foto e 1.6 miliardi di ‘mi piace’ giornalieri. Senza contare poi il gran numero di influencer con un vasto seguito. E con il giusto piano puoi diventare anche tu un brand di influenza.

Di seguito troverai 10 consigli efficaci per fare marketing su Instagram.

1 – Passa ad un profilo aziendale

Prima di pensare al tuo piano di marketing su Instagram assicurati di avere un account Business. Per farlo vai su Impostazioni e clicca su “Passa a un profilo aziendale”. Ci sono diversi benefici nell’avere un account aziendale. Per esempio, i tuoi followers potranno contattarti direttamente dalla tua pagina Instagram. Potrai, inoltre, creare e pubblicare una pubblicità senza dover utilizzare gli strumenti di pubblicità di Facebook e accedere agli strumenti di analisi Instagram, chiamati Insight, che ti forniranno statistiche riguardanti le Impression e le interazioni con i tuoi post.

2 – Utilizza gli strumenti gratuiti di Instagram

Attraverso gli Insight potrai vedere le statistiche sulle Impression, sulle interazioni e su molto altro. Potrai anche fare una segmentazione dei tuoi seguaci in base all’età, al genere, alla posizione, e alle ore più attive. Gli Insight non sono solo generalizzati, ma puoi ottenere specifici Insight sui post per la settimana che mostrano quante Impression hai guadagnato in quel periodo di tempo e quali sono stati i tuoi post migliori. Più informazioni hai riguardo a come gli utenti interagiscono con i tuoi post, meglio puoi gestire i tuoi contenuti per aumentare le interazioni. Una categoria di post che quasi sempre attira l’attenzione è il teaser di prodotto.

3 – Post teaser di prodotto

Immagina se potessi vendere più prodotti postando solo teaser di prodotti. Ecco, puoi! Instagram è un ottimo posto per pubblicizzare i tuoi prodotti. E se giochi le tue carte nel modo giusto non darai fastidio agli utenti con troppe pubblicità. Se sarai, invece, troppo insistente perderai molti followers. I post teaser di prodotto sono un semplice modo per parlare del tuo prodotto e accrescere l’interesse senza costringere i tuoi followers ad acquistarlo.

4 – Crea pubblicità sponsorizzate

Le pubblicità su Instagram sono diventate molto comuni sulla piattaforma. La parte migliore? Puoi decidere tu quanto vuoi spendere andando a impostare un budget per gli annunci. Puoi decidere se mostrare solo un annuncio sponsorizzato o molteplici annunci con delle caratteristiche carosello. Per annunci sponsorizzati usa contenuti sia interattivi che accattivanti in linea con il target di destinazione. Puoi anche trasformare i post già esistenti in annunci sponsorizzati. Cerca quindi di controllare quelli che hanno avuto più successo per poi trasformarli in ads. Ricordati che ci sono diverse forme di annunci sponsorizzati che puoi postare.

5 – Utilizza le Instagram Stories

Se vuoi generare leads, le Instagram Stories ti possono aiutare. Le storie di Instagram, postabili solo da cellulare, si differenziano dai post regolari di Instagram, in quanto sono in un formato “slideshow”, appaiono in una piccola area sopra al feed, e rimangono live solo per 24 ore, ma possono essere salvate in ogni dispositivo e riutilizzate in un secondo momento. Quando pubblichi una storia non devi preoccuparti di postare contenuti in linea con l’estetica del tuo brand o della tua pagina Instagram. Sperimenta invece utilizzando diversi tipi contenuti come foto, video corti, live video, Boomerangs o strumenti come Canva e InVideo per creare fantastiche immagini e video. Puoi anche usare filtri, testi, sticker per rendere le storie ancora più accattivanti e divertenti. Nelle storie puoi taggare altri account, il che è ottimo se stai collaborando con un altro brand o influencer.

6 – Crea partnerships con influencers

Se vuoi raggiungere dei potenziali clienti su Instagram, il modo più veloce per farlo è attraverso l’aiuto di influencers che hanno già molti followers. Sempre più persone comprano servizi e prodotti in base a quello che vedono nel loro feed e a quello che gli viene consigliato dagli influencer. Dovrai, innanzitutto, trovare un paio di influencer che hanno un pubblico in linea con i tuoi prodotti e servizi. Poi cerca di creare una relazione con ogni influencer, per consolidare una brand awareness con i nuovi clienti.

7 – Raccogli i post pubblicati dagli utenti

Sarebbe bello se ci fosse un modo per creare contenuti per la tua pagina Instagram senza fare niente vero? Ebbene puoi farlo attraverso i post pubblicati dai tuoi clienti! Puoi utilizzare i post della tua clientela per creare contenuti utili per te e i tuoi followers, che probabilmente apprezzeranno di più rispetto ai tuoi, perché maggiormente autentici e imprevedibili. Fai un post con un’immagine pubblicata da un tuo cliente e aggiungi l’hashtag #regram e tagga la persona nell’immagine. Per incoraggiare la tua clientela a postare foto del tuo brand informali che se lo faranno riposterai le loro foto taggandoli. Così facendo non solo tu crescerai di followers, ma anche loro. Lancia quindi delle competizioni, magari settimanali e quando devi scegliere un vincitore considera i seguenti punti: La foto è in linea con l’immagine del brand che hai creato? Da quanti followers è seguita la persona di cui vuoi condividere la foto? E’ la foto appropriata con la tua clientela attuale e i followers?

8 – Crea un hashtag accattivante del tuo brand

Se vuoi ottenere un coinvolgimento immediato gli hashtag accattivanti sono un ottimo modo. Per esempio, Red Bull ha raggiunto più di 299,612 post in cui è presente il loro hashtag #itgivesyouwings. Gli utenti potranno usare il tuo hashtag per postare i propri contenuti e cercare tutti gli altri post in cui è presente. Ti permetterà, inoltre, di cercare in modo veloce e semplice le persone che vuoi postare sulla tua pagina. Creare un hashtag che la tua azienda e altri utenti possono cercare è essenzialmente pubblicità gratuita. Ogni volta che qualcuno posterà una foto usando il tuo hashtag starà esponendo la tua azienda ai suoi followers.

9 – Posta al momento giusto (e non esagerare)

Postare troppo su Instagram è un modo per perdere i tuoi followers attuali, soprattutto de aprendo Instagram vedranno solo il tuo brand nel loro feed. Nonostante questo devi comunque cercare di postare regolarmente. Uno dei migliori modi per farlo è postare durante i giorni e le ore di punta quando i tuoi followers sono online. Secondo SimplyMeasured, i giorni peggiori per postare su Instagram sono i mercoledì e le domeniche, mentre i giorni migliori sono i lunedì e i giovedì. E secondo una ricerca della CoSchedule, le fasce orarie migliori per postare sono dalle 8 alle 9 e le 2. La fascia oraria 8-9 corrisponde a quando le persone si stanno preparando per andare a lavoro o stanno prendendo i mezzi per andarci (e controllano i social media per la giornata). Le 2 di notte invece è l’orario in cui la maggior parte dei ragazzi sono svegli a guardare Instagram. Programma i tuoi post per essere pubblicati in questi giorni e orari con strumenti come Hootsuire, CoSchedule o Sprout Social. La ricerca mostra anche che dovresti postare tra una e due volte al giorno, ma non meno di una volta. Se sei tentato a postare di più, allora usa la modalità sequenza di foto per postare diverse immagini in un formato slideshow per non esagerare.

10 – Assicurati di controllare la tua performance

Non puoi migliorare la tua performance su Instagram e ottimizzarla se non sai quanto successo stanno avendo la tua pagina e i tuoi post. Quando hai analizzato i risultati saprai esattamente quello che funziona e quello che non funziona. Inizia analizzando il tasso di crescita dei tuoi follower aiutandoti con strumenti come Influencer Dashboard. In tal modo potrai vedere come i contenuti o la frequenza dei tuo post stanno influenzando la tua crescita. In seguito, misura il tasso di intrattenimento, che include i likes e i commenti. Avrai bisogno di trovare la percentuale media di intrattenimento dei tuoi followers totali come anche il tasso medio di intrattenimento di ogni post per avere un’immagine chiara di quanto successo sta avendo la tua pagina. Infine, dovrai analizzare il tasso di clic sulla tua URL (Click-through-rate). Se non hai ancora aggiunto il link del tuo sito sulla tua bio di Instagram fallo subito! Secondo la Conversion Xl, la media di CTR su Instagram è di 0,94%. Più efficaci sono le tue tecniche di marketing su Instagram sulla tua clientela, maggiore sarà il tuo CTR. Uno strumento come Sprout Social misurerà quanti clic sta avendo il tuo link in confronto alle Impressions e alle interazioni. Conclusione Riepiloghiamo di seguito le fasi da seguire per utilizzare al meglio Instagram per la tua azienda: Passa ad un profilo aziendale, che ti permetterà di avere a disposizione moltissimi strumenti gratuiti e Insights. Inizia a utilizzarli per ottenere numerosi vantaggi, come controllare i dati del tuo pubblico (età o posizione). Posta teaser di prodotto per incoraggiare le persone a comprare i tuoi prodotti o servizi senza essere troppo insistente. Cambia i tuoi post in annunci sponsorizzati per raggiungere la tua clientela target che potrebbe non seguirti ancora. Usa le Storie di Instagram per postare foto e video per creare una relazione con i clienti. Crea delle partnership con influencers che hanno molti seguaci nel tuo settore. Assicurati di trarre vantaggio dai post creati dagli altri utenti ripostando le immagini che hanno condiviso. Crea una competizione con un hashtag accattivante del tuo brand. Posta al giusto momento e evita di postare troppo. Posta una o due volte ogni giorno e controlla quando i tuoi followers sono più attivi. Programma la pubblicazione dei post durante quei giorni e orari. Analizza quanto i tuoi sforzi di marketing su Instagram stanno funzionando. Controlla, quindi, il tasso di crescita dei tuoi followers, il tasso di coinvolgimento e il CTR.

Condividi se ti è piaciuto questo contenuto

Hai trovato interessante questo articolo? Se si condividi ed iscriviti alla nostra newsletter!

Share on whatsapp
Share on facebook
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Autore