mobile-friendly


Il mondo del Web Marketing e del SEO in particolare sta per essere investito da una delle più importanti novità degli ultimi anni: Google ha dichiarato (già da diverso tempo a dire il vero) che dalla fine di aprile 2015 utilizzerà una SERP (search engine page results, in sostanza… la classifica dei link che ci propone il motore a seguito della nostra ricerca) dedicata alle ricerche provenienti da cellulari smartphone e tablet, con gravi conseguenze in termini di posizionamento per tutti quei siti che non hanno una versione mobile (“Mobile Friendly Sites”) o la cui versione è obsoleta o con troppi errori o criticità nel codice tali da non consentire una corretta esperienza di navigazione per gli utenti mobile.

Sembra certo che di qui a qualche settimana, quindi, avere una versione mobile del proprio sito web sarà un fattore di posizionamento imprescindibile per comparire nelle ricerche effettuate da dispositivi mobile. Infatti Google ha reso noto che i siti web “non mobile friendly” perderanno anche decine di posizioni rispetto a quelle attualmente raggiunte, ovviamente a tutto vantaggio di quei siti che invece si rivelano mobile friendly (dotati cioè di versione mobile o realizzati in tecnologia responsive e che presentino ovviamente una struttura e qualità di codice in asse alle policy dell’azienda di Mountain View).

Se la cosa appare di portata relativa – in fondo, sempre secondo quanto annunciato da Google, almeno per il momento tale “rivoluzione” non andrà ad investire le logiche e la SERP delle “tradizionali” versioni desktop dei siti web – forse è appena il caso di ricordare che, già

lo scorso anno, Google (a livello globale il motore ampiamente più utilizzato con oltre l’85% delle ricerche mondiali da mobile) registrava talvolta un maggior numero di accessi da mobile (smartphone e tablet) piuttosto che da desktop e che sempre Google stima nel 2015 il definitivo sorpasso degli utilizzatori mobile rispetto alle postazioni desktop.

Ma come verificare se il proprio sito è mobile friendly o se verosimilmente sarà penalizzato?

A questo link è possibile verificare se il proprio sito (l’analisi viene effettuata sulla singola url, per cui in caso di siti con più pagine o template è consigliabile verificare ciascuna url del sito) rispetta i parametri richiesti da Google o meno. Per essere sicuri di non incorrere in penalizzazioni o, di contro, di sfruttare i benefici in termini di posizionamento (per chi ha una versione mobile o responsive) sarebbe opportuno approfondire qui (in questo caso è necessario collegare il proprio account al sito) per verificare che non ci siano errori o criticità nel codice delle pagine (che andrebbero a vanificare i benefici attesi).

In ogni caso, sia che il vostro sito non superi il test sia che non abbiate modo di compiere tutte le verifiche in modo approfondito, Net Informatica sarà lieta di supportarvi con il proprio staff.


Contattaci per maggiori approfondimenti o richiedi un preventivo per la tua versione mobile!