andamento-social-2017

 

Il ruolo dei social nelle soluzioni e-commerce 

I social network sono ormai così consolidati, che la top-ten non cambia poi molto di anno in anno. Variano tutt'al più per livello di utilizzo nei diversi paesi e per fasce anagrafiche. Comprendere le differenze di popolarità dei diversi social network è molto importante quando si prendono di mira specifici segmenti di pubblico. Alcuni social network stanno crescendo più rapidamente di altri mentre altri sono sono in leggero declino. Il sito delle statistiche dell'UE Eurostat è la migliore fonte per l'uso complessivo della tecnologia digitale nei singoli paesi e la pagina Società dell'Informazione è di solito un buon punto di partenza. Sulla base di queste fonti ma anche di altre che esaminano il comportamento dei social nei paesi d'oltreoceano, compresa la ricerca di Trackmaven, possiamo trovare le risposte ad alcune delle domande chiave che riguardano le decisioni delle aziende su come investire il loro tempo nei social media. Un'altra fonte raccomandata sull'utilizzo e la crescita dei social network che utilizziamo è Global Web Index (GWI) che confronta l'uso e l'impegno dei consumatori nei diversi social. Le ricerche sono condotte per trimestri, e analizzano campioni di oltre 40.000 utenti Internet. We Are Social invece offre informazioni interessanti sulle divergenze tra i diversi paesi in termini di utilizzo dei social media e sorprende come i paesi occidentali restino lievemente indietro rispetto ai tassi di adozione. Fermo restando che non sono ancora noti i dati dell'ultimo trimestre del 2017 si conferma la tendenza di crescita Facebook insieme a LinkedIn e Instagram mentre è leggermente in calo Twitter.

Lo sviluppo dell'e-commerce passa per i social

 Il fatturato medio per utente è diventato il nuovo parametro di scelta per valutare il successo dei social. Facebook, ad esempio, ha aumentato il suo ARPU di circa sei punti in un solo anno. Noi che forniamo assistenza nella realizzazione di strategie e-commerce siamo contenti che la crescita riguardi la creazione di valore da parte di ciascun utente piuttosto che la crescita dell'intera base di registrati. Con questi trend le piattaforme social potranno giustificare prezzi più elevati solo con un targeting migliore, maggiori spazi pubblicitari e funzionalità migliorate. Questo dato non deve assolutamente spaventare, come potrai verificare raggiungendoci presso la nostra sede dove potremo concordare il tuo preventivo e-commerce. Se infatti il 2017 sembra confermare le tendenze del 2016, con facebook in testa, la cosa incontrovertibile è che lo sviluppo dell'e-commerce sembra passare sempre più consistentemente attraverso i social. Il denaro fluisce maggiormente nei software che promettono di organizzare, ottimizzare e gestire la presenza social di un marchio. Secondo alcuni studi sullo stato della tecnologia di marketing, lo sviluppo dei social media ha portato sempre maggiori investimenti in software per le piattaforme digitali e questo fa da traino per le aziende che investono per nello sviluppo dei siti web, nella ricerca di soluzioni e-commerce e la creazione di strategie innovative. Tendenza che verrà riconfermata anche per il 2018.

I social network come mercato

 Come esperti di marketing noi possiamo guardare ai social media come qualcosa in più di semplici canali di distribuzione di contenuti e al centro del nostro impegno si riflette la crescente importanza dell'esperienza del cliente e l'indicizzazione dei siti web. Inoltre piattaforme come Facebook faranno anche in futuro tutto il possibile per agevolare chi pubblicizza o commercializza prodotti e servizi sul web. Secondo eMarketer Facebook rappresenta il 68% di tutta la spesa pubblicitaria per i social media nel 2016. Insieme a Google, i due giganti a livello mondiale hanno guadagnato 90 centesimi per ogni nuovo dollaro speso in pubblicità digitale. È chiaro che Facebook, ma anche gli altri social che seguono a ruota come twitter e linkedIn non hanno nessuna intenzione di perdere terreno su questo e non faranno altro che migliorare le loro funzionalità, anche con apposite norme che riguardano la protezione dalle fake-news, come sta già accadendo in Germania. 


La realizzazione dell'e-commerce

È impossibile ignorare ormai che, secondo i dati del rapporto Global Overview 2017 di We Are Social e Hootsuite, che il web costituisce il più grande mercato per ogni azienda con un grande potenziale di sviluppo e di opportunità:

• 3,77 miliardi di utenti Internet globali nel 2017, pari al 50% di penetrazione;

• 2,80 miliardi di utenti di social media globali nel 2017, pari al 37% di penetrazione;

• 4,92 miliardi di utenti mobili globali nel 2017, pari al 66% di penetrazione;

• 2,56 miliardi di utenti di social media mobili nel 2017, pari al 34% di penetrazione;

• 1,61 miliardi di utenti globali di e-commerce nel 2017, pari al 22% di penetrazione; 

Internet è diventata una parte integrante della vita quotidiana nella maggior parte del mondo, gli utenti sono in aumento e, soprattutto sono in aumento le connessioni mobili a banda larga. Secondo il rapporto citato, 1 persona su cinque della popolazione mondiale quotidianamente su Internet.

La realizzazione dell'e-commerce in questo quadro diventa un' indispensabile strategia aziendale per promuovere la propria presenza sul mercato.