logo-e-brand

 

Brand identity: comunicare la propria immagine aziendale


Con il termine Brand Identity si intende la molteplicità degli aspetti che identificano un merchio presso il suo pubblico. Vale a dire, l'insieme di quegli elementi grafici, di contenuto, di politica in fatto di comunicazione, che concorrono a determinare il modo in cui un marchio viene percepito. Il brand non è solo un logo, un prodotto o un'azienda: è sostanzialmente l'immagine che di tutto questo viene proiettata verso l'esterno, e che determinano il gradimento e quindi il successo dell'azienda cui appartiene.

Le grandi realtà hanno fatto della Brand Identity un punto chiave nello sviluppo del proprio piano aziendale. Pensando ai grandi marchi come Coca Cola o Adidas, abbiamo subito un'immagine ben precisa: il logotipo, i colori, il range prodotti, il messaggio pubblicitario. Questo perché sono realtà multinazionali che hanno investito molto nel riconoscimento dell'immagine aziendale. Ma i princìpi di massima sono esattamente gli stessi anche per le piccole realtà imprenditoriali: avere un logo e un'immagine coordinata facilmente riconoscibile identifica subito l'azienda nella mente del pubblico di riferimento, comunicando i valori e la mission in primis.

Ecco dunque che il logo diventa l'elemento di riconoscimento per eccellenza, la veste grafica che per forma e colore incarna l'anima stessa dell'impresa.


Gli elementi per un logo di successo


Per adempiere la sua funzione non è possibile affidarsi a un logo banale, non rappresentativo e arrangiato alla buona. Ricordiamo che la creatività va pagata, il suo valore supererà sempre e comunque il suo costo.

Analizziamo le caratteristiche che un buon logo deve possedere per rimanere impresso nella mente del cliente.

Rappresentativo: il logo deve quindi identificare subito il tuo marchio nel mercato di riferimento.

Unico: loghi banali e ripetitivi vanno evitati a ogni costo.

Essenziale: troppi dettagli distraggono l'attenzione e confondono le idee.

Utilizzabile: il suo valore per l'immagine del brand deve renderlo utilizzabile in ogni ambito aziendale.

Leggibile: va da sé, la qualità del logo deve renderlo leggibile su qualsiasi tipo di supporto.

Pay-off: il logo deve essere associato a una frase semplice, identificativa e facile da ricordare, che nella mente del cliente si leghi subito e irrimediabilmente al logo e quindi al brand.


Il logo: forme e parole


L'importanza del logo per il brand salta dunque subito all'occhio. Ma come procedere nello scegliere ciò che è davvero rappresentativo?

Dando una rapida occhiata ai loghi di successo possiamo notare che alcuni sono composti solo da parole, quasi sempre il nome aziendale. Questa scelta rende il brand identificabile da subito attraverso un nome e un carattere tipografico, nonché un colore frutto di un adeguato studio di mercato che comprende gli effetti psicologici del colore sulla mente umana (ad esempio Coca Cola, Ferrero ecc...)

Altri famosi loghi hanno giocato sulla rappresentazione grafica del nome, aumentando la riconoscibilità e giocando sulle qualità visive di un oggetto (esempio celebre e immediato, la Apple).

Ricordiamo inoltre che il logo è formato da diversi elementi:

Il logotipo: è la scritta identificativa, il carattere.

Pittogramma o ideogramma: sono i simboli più o meno iconici che distinguono, attraverso un disegno unico per colori e forme, i tratti una determinata azienda, rendendo il referente immediatamente riconoscibile. Quando questi due elementi si uniscono nasce il logo, un elemento grafico-testuale costituito da una parola, da un acronimo o da una semplice lettera. Come già detto, colori e forme sono elementi decisivi per la riconoscibilità del legittimo proprietario.

Un lasciapassare per il mercato, una chiave di accesso

Il logo è dunque la chiave di accesso alla memoria del consumatore, l'elemento basilare che renderà il nostro brand riconoscibile tra mille. Un'attenta analisi del marchio renderà chiare le caratteristiche di cui il nostro logo avrà bisogno per distinguersi ed emergere, e legarsi al nostro prodotto.

Originalità, creatività, solide skills imprenditoriali, e un'attenta politica di contenuti, renderanno iconici tutti gli elementi associati al nostro brand. Il design è fondamentale per la realizzazione del logo, un'esperienza artistica che riesce a dare vita all'anima del brand, realizzando una solida immagine nel mercato e nella percezione che l'acquirente ha dei nostri prodotti e del nostro marchio.

Dalla combinazione di idee e di professionalità, passando da una storia aziendale ben raccontata, il logo è quell'elemento chiave che spesso si trasforma, molto più del prodotto in sé, in un lasciapassare per il cuore del cliente (pensiamo ad Apple: i suoi sostenitori sfegatati comprano i prodotti non solo per il loro valore qualitativo o economico, ma anche e soprattutto per tutto ciò che quella mela, quel logo, rappresenta).