futuro-ecommerce 

Internet è diventato un elemento indispensabile nella vita di ognuno di noi, con il quale poter svolgere la quasi totalità delle attività che prima richiedevano molto più tempo ed impegno. Un esempio è lo shopping, il fare acquisti, dove di è verificato un grande cambio di tendenza negli ultimi anni con sempre più persone che hanno deciso di fare acquisti online sulle varie piattaforme ecommerce. Ma perché questo? Quali sono gli effettivi vantaggi nel fare shopping online e che futuro si prospetta per le numerose piattaforme ecommerce presenti sul mondo del web? Proviamo a rispondere a queste domande.

Le piattaforme ecommerce

Grazie allo sviluppo di Internet ed al miglioramento della connettività, resa ormai disponibile praticamente a tutti nel mondo, sono nati vari siti che vendevano i propri prodotti online. Si tratta delle piattaforme ecommerce, che permettono la vendita a distanza dei propri prodotti o di altri di aziende che decidono di affidare a tale piattaforma il compito di vendere online. Un esempio in merito è la più famosa ed utilizzata, Amazon, dove numerose aziende vendono i propri prodotti, tecnologi e non solo, visto l'enorme visibilità e traffico sul sito.

Ma come si crea una giusta piattaforma ecommerce?

Sicuramente non è un processo facile, richiede grande impegno, dedizione e conoscenze tecniche. Senza dubbio, molte aziende fanno affidamento a Magento, un sito ecommerce che permette di risparmiare notevole quantità di tempo e di soldi ed avere sempre a portata di mano i dati delle analisi del traffico, della visibilità, dei prodotti più venduti e quelli meno venduti e molto altro. Inoltre, la piattaforma Magento si occupa anche del posizionamento Seo, fondamentale per un sito per avere un'ottima posizione nei principali motori di ricerca e quindi avere più traffico e visibilità agli utenti, con conseguente maggior guadagno economico.

Perché acquistare su una piattaforma ecommerce?

Molte persone si chiedono perché lo shopping online ha preso così il sopravvento negli ultimi anni, portando anche numerosi negozi fisici a chiudere. Le motivazioni sono varie e tutte collegate principalmente all'ottima comodità che lo shopping online offre al cliente ed anche al venditore. Nel dettaglio: il venditore allarga notevolmente il suo bacino d'utenza, anche fuori dal proprio territorio; i clienti possono evitare di fare file o girare per ore in affollati negozi e centri commerciali; acquistare e pagare è molto semplice, sicuro ed intuitivo; il cliente riceve la spedizione con l'ordine direttamente presso il proprio domicilio ed in tempistiche molto brevi, grazie a corrieri sempre più efficienti; spesso sulle piattaforme ecommerce è possibile trovare prezzi più bassi ed approfittare di apposite promozioni.

Il boom delle piattaforme ecommerce durante il coronavirus

Un esempio che mostra la grande comodità ed anche importanza dello shopping online è quello del periodo di lockdown dovuto al Covid-19. In tale periodo era impossibile uscire di casa se non per motivi di stretta necessità o di salute. Lo shopping quindi è stato svolto tutto online, sulle varie piattaforme ecommerce, che hanno riscontrato un vero e proprio boom di utenti e vendite. In Italia, infatti, diversi studi statistici hanno riportato che si è registrato un enorme aumento di vendite online durante i lockdown, in particolare delle sezioni tecnologia e fitness, con aumenti rispettivi del 250% e del 2500%, numeri enormi, con un giro di soldi al dir poco impressionante, che ha permesso a molte aziende di attutire i danni economici proveniente dalla crisi del coronavirus.

Quale sarà il futuro delle piattaforme ecommerce?

Arriviamo ora ad una domanda tanto attesa: Le piattaforme ecommerce e lo shopping online caleranno in futuro o tenderanno ad aumentare? È ovviamente difficile dare una risposta certa, ma con buone probabilità si assisterà ad una sempre più attenzione all'acquisto di prodotti online, visto tutti i vantaggi che ha, come abbiamo riportato. Ci sarà comunque gente che andrà nei negozi e nei centri commerciali, in quanto non pratici del mondo online o semplicemente perché vuole seguire la tradizione e quindi gli piace girare tra la gente e tra i vari scaffali dei negozi. È verosimile comunque che ci sarà un innalzamento evidente nei prossimi cinque anni degli utenti che si sposteranno dallo shopping fisico a quello online. Proprio per questo, oltre alle classiche piattaforme ecommerce, gestite la maggior parte dall'ottimo Magento, anche i vari social network di Mark Zuckerberg, come Facebook ed Instagram, potrebbero implementare tra non molto la funzione Shop, diventando anch'essi dei veri e propri siti dove fare acquisti online.