Cosa-sono-i-server-dns?

 

Un server DNS è un server che contiene un database di indirizzi IP pubblici e i relativi nomi host associati e, nella maggior parte dei casi, serve a risolvere o tradurre tali nomi comuni in indirizzi IP come richiesto. I server di questo tipo comunicano tra loro utilizzando protocolli speciali. Ma vediamo nei prossimi paragrafi, nello specifico, cosa sono i server DNS.

In termini più facili da capire un server tale è il dispositivo che permette che www.net-informatica.it sia la url visualizzata nel browser al posto dell' indirizzo IP numerico che è in realtà.

Perché utilizzare e cosa sono i server DNS?

Questa domanda può essere risolta con un'altra domanda: è più facile ricordare 5.88.42.148 o www.net-informatica.it ? La maggior parte di noi direbbe che è molto più semplice ricordare una parola come net informatica invece di una stringa di numeri.

È vero anche il contrario, mentre noi come umani possiamo capire meglio le parole nell'URL molto più facilmente dei numeri di indirizzo IP, altri computer e dispositivi di rete comprendono solo l'indirizzo IP.

Pertanto, si dispone di server DNS perché non vogliamo solo utilizzare nomi leggibili dall'uomo per accedere ai siti Web, ma i computer devono utilizzare gli indirizzi IP per accedere ai siti Web.

Il server DNS è quel traduttore tra il nome host e l'indirizzo IP.

Server DNS

I server DNS corrispondono ai nomi di dominio ai loro indirizzi IP associati. Quando si digita un nome di dominio nel browser, il computer contatta il server DNS corrente e chiede quale indirizzo IP è associato al nome di dominio. Il computer si collega quindi all'indirizzo IP e recupera la pagina Web corretta per te.

I server DNS che si utilizzano sono probabilmente forniti dal provider di servizi Internet (ISP). Se sei dietro un router, il tuo computer potrebbe utilizzare il router stesso come server DNS, ma il router sta inoltrando richieste ai server DNS del tuo ISP.

I computer memorizzano le risposte DNS localmente, quindi la richiesta DNS non si verifica ogni volta che ci si connette a un determinato nome di dominio che si è già visitato. Una volta che il computer ha determinato l'indirizzo IP associato a un nome di dominio, lo ricorderà per un periodo di tempo, il che migliora la velocità di connessione saltando la fase di richiesta DNS.

Malware e Server DNS

È sempre importante proteggersi con un programma antivirus . Una delle ragioni è che un malware può attaccare il tuo computer modificando le impostazioni del server DNS. Se un malware ha modificato le impostazioni del server DNS (cosa che può succedere dietro le quinte a tua insaputa), inserire un URL per esempio della tua banca potrebbe portarti a un sito Web completamente diverso o, più importante, a un sito web che assomiglia al tuo sito web ma non lo è. Questo sito di finte banche potrebbe sembrare esattamente come quello reale, ma invece di consentire l'accesso al tuo account, potrebbe semplicemente registrare il tuo nome utente e la password, dando agli scammer tutte le informazioni di cui hanno bisogno per accedere al tuo conto bancario.

Di solito, tuttavia, il malware che dirotta i server DNS in genere reindirizza i siti web più popolari a quelli che sono pieni di pubblicità o siti Web di virus contraffatti che ti fanno pensare di dover acquistare un programma per pulire un computer infetto.

Ci sono due cose che dovresti fare per evitare di diventare una vittima di questi attacchi. Il primo consiste nell'installare un programma antivirus in modo che i programmi dannosi vengano catturati prima che possano causare danni. Il secondo è essere consapevoli di come appare un sito web. Se è leggermente diverso da come appare di solito o stai ricevendo un messaggio di "certificato non valido" nel tuo browser, potrebbe essere un segno che sei su un sito Web di imitazione.

Alcuni virus e altri programmi malware possono modificare il server DNS predefinito in un server DNS gestito da un'organizzazione malevola o scammer. Questo server DNS dannoso può quindi indirizzare i siti Web più diffusi a indirizzi IP diversi, che potrebbero essere gestiti da scammer.

Ad esempio, quando ti connetti a facebook.com mentre usi il server DNS legittimo del tuo provider di servizi Internet, il server DNS risponderà con l'effettivo indirizzo IP dei server di Facebook.

Tuttavia, se il computer o la rete sono indirizzati a un server DNS malevolo impostato da un truffatore, il server DNS dannoso potrebbe rispondere interamente con un indirizzo IP diverso. In questo modo, è possibile che tu possa vedere "facebook.com" nella barra degli indirizzi del tuo browser, ma potresti non essere effettivamente sulla vera facebook.com. Dietro le quinte, il server DNS malevolo ti ha indirizzato verso un indirizzo IP diverso.


 

Per evitare questo problema, assicurati di utilizzare buone applicazioni antivirus e antimalware. È inoltre necessario controllare i messaggi di errore dei certificati sui siti Web crittografati (HTTPS). Ad esempio, se provi a connetterti al sito web della tua banca e vedi un messaggio di "certificato non valido", ciò potrebbe significare che stai utilizzando un server DNS dannoso che ti indirizza a un sito Web fasullo, che sta solo fingendo di essere il tuo banca.

Il malware può anche utilizzare il file host del computer per sovrascrivere il server DNS e indicare determinati nomi di dominio (siti Web) in altri indirizzi IP. Per questo motivo,  Windows 8 e 10 impediscono agli utenti di puntare su facebook.com e altri nomi di dominio popolari su indirizzi IP diversi per impostazione predefinita .

Ulteriori informazioni sui server DNS

Nella maggior parte dei casi, due server DNS, un server primario e uno secondario, vengono automaticamente configurati sul router e / o sul computer quando ci si connette all'ISP tramite DHCP . È possibile configurare due server DNS nel caso in cui uno di essi dovesse fallire, dopodiché il dispositivo ricorrerà all'utilizzo del server secondario.

Mentre molti server DNS sono gestiti da fornitori di servizi Internet e sono destinati ad essere utilizzati solo dai loro clienti, sono disponibili anche diversi accessi pubblici. Alcuni server DNS possono offrire tempi di accesso più veloci di altri, ma si basano unicamente sul tempo impiegato dal dispositivo per raggiungere il server DNS. Ad esempio, se i server DNS del proprio ISP sono più vicini di quelli di Google, è possibile che gli indirizzi vengano risolti più rapidamente utilizzando i server predefiniti dall'ISP anziché con un server di terze parti.

Se riscontri problemi di rete in cui sembra che nessun sito Web verrà caricato, è possibile che si sia verificato un problema con il server DNS. Se il server DNS non è in grado di trovare l'indirizzo IP corretto associato al nome host inserito, il sito Web non verrà caricato. Anche in questo caso, i computer comunicano tramite indirizzi IP e non nomi host: il computer non sa cosa si sta tentando di raggiungere, a meno che non possa utilizzare un indirizzo IP.

Le impostazioni del server DNS "più vicine" al dispositivo sono quelle ad essa applicate. Ad esempio, mentre l'ISP potrebbe utilizzare un set di server DNS che si applicano a tutti i router ad esso collegati, il router potrebbe utilizzare un set diverso che applicherà le impostazioni del server DNS a tutti i dispositivi collegati al router. Tuttavia, un computer collegato al router può utilizzare le proprie impostazioni del server DNS per ignorare quelle impostate dal router e dall'ISP; lo stesso si può dire per tablet , telefoni, ecc.

Abbiamo spiegato sopra come i programmi maligni possono assumere il controllo delle impostazioni del server DNS e sostituirli con server che reindirizzano le richieste del tuo sito web altrove.

DNS Root Server

Ci sono un certo numero di server DNS situati all'interno della connessione dei computer che chiamiamo internet. I più importanti sono 13  root server DNS  che memorizzano un database completo di nomi di dominio e i relativi indirizzi IP pubblici associati.

Questi server DNS di livello superiore sono denominati da A a M per le prime 13 lettere dell'alfabeto. Dieci di questi server sono negli Stati Uniti, uno a Londra, uno a Stoccolma e uno in Giappone.

Sapevi che potresti essere collegato a facebook.com e vedere facebook.com nella barra degli indirizzi del tuo browser, pur non essendo effettivamente collegato al vero sito Web di Facebook? Per capire perché, devi conoscere un po 'di DNS.

DNS sta per "Domain Name System". I server DNS traducono gli indirizzi Web (come www.howtogeek.com) nei loro indirizzi IP (come 23.92.23.113) in modo che gli utenti non debbano ricordare stringhe di numeri per ogni sito Web che desiderano visitare. Il Domain Name System (DNS) sostiene il web che usiamo ogni giorno. Funziona in modo trasparente in background, convertendo nomi di siti Web leggibili da umani in indirizzi IP numerici leggibili da computer. DNS fa questo cercando le informazioni su un sistema di server DNS collegati attraverso Internet. Tuttavia, diversi server DNS possono comportarsi diversamente in termini di velocità e sicurezza. Quindi, diamo un'occhiata a come funziona il DNS e cosa puoi fare per assicurarti che funzioni al meglio per te.

Perché potresti voler utilizzare server DNS di terze parti

Come detto sopra, probabilmente stai utilizzando i server DNS predefiniti del tuo ISP. Tuttavia è possibile utilizzare server DNS gestiti da terzi . Due dei più popolari server DNS di terze parti sono OpenDNS  e Google Public DNS .

In alcuni casi, questi server DNS potrebbero fornire risoluzioni DNS più veloci, velocizzando la connessione la prima volta che ci si connette a un nome di dominio. Tuttavia, le differenze di velocità effettive visualizzate variano a seconda di quanto sei lontano dai server DNS di terze parti e dalla velocità dei server DNS del tuo ISP. Se i server DNS del tuo ISP sono veloci e ti trovi lontano dai server di OpenDNS o di Google DNS, potresti riscontrare risoluzioni DNS più lente rispetto a quando utilizzi il server DNS del tuo ISP.

OpenDNS fornisce anche il filtro del sito web opzionale. Ad esempio, se attivi il filtro, l'accesso a un sito web pornografico dalla tua rete potrebbe comportare la visualizzazione di una pagina "bloccata" al posto del sito web pornografico. Dietro le quinte, OpenDNS ha restituito l'indirizzo IP di un sito Web con un message "bloccato" invece dell'indirizzo IP del sito web pornografico, sfruttando il modo in cui DNS opera per bloccare i siti Web.