attacchi-ramsonware

 

 

Un 2017 da scordare

Questo genere di operazione non deve mai essere messa in secondo piano ma, al contrario, deve essere agevolata in modo tale da soddisfare completamente gli stessi clienti.
Durante lo sviluppo siti web sarà necessario richiedere anche l'inserimento di questa estensione che permette infatti di poter avere un blog che si andrà ad aggiungere al proprio portale.
Si tratta di una particolare estensione che permette ai propri clienti di conoscere dei dettagli su un prodotto, novità di quel sito e-comerce ed altri aspetti necessari relativi all'azienda. 

Una nuova minaccia nel 2018


I primi giorni del 2018 sono trascorsi senza alcuna preoccupazione per quanto riguarda i siti web e gli attacchi degli hacker.
Purtroppo, però, questa situazione non deve essere assolutamente vista come positiva visto che gli hacker, nel corso dello scorso anno, hanno fatto capire che ogni tipo di dispositivo può essere facilmente hackerato.
Come nel noto videogame Watch Dogs, che vede protagonista un gruppo di hacker capace di entrare anche nei sistemi informatici maggiormente complessi ed in grado di sfruttare a loro vantaggio i dati, anche gli hacker reali sono pronti a colpire nuovamente soprattutto i dispositivi mobili Android, visto che questi sono stati attentamente analizzati da parte di queste figure che hanno trovato non poche falle facilmente accessibili. 
Si tratta dunque di una situazione che dovrebbe far drizzare le orecchie ai professionisti del web. 
I sistemi di sicurezza dello scorso anno si sono rivelati essere poco efficaci contro questo genere di attacchi che hanno letteralmente fatto impazzire anche le piccole imprese, anch'esse oggetto di attacchi violenti che ha messo fuori gioco i diversi sistemi per qualche giorno.
Ma gli hacker hanno anche deciso di rivelare la loro arma segreta che ben presto potrebbe generare forse il più grande Ramsonware della storia. 


Le armi degli hacker contro il web 

Le armi che si sono procurati gli hacker nel corso del 2017 potrebbe mettere in crisi anche i migliori tecnici presenti sulla faccia della Terra. 
Questo per il semplice fatto che l'Agenzia per la Sicurezza Nazionale degli Stati Uniti è stata completamente hackerata da parte di queste particolari figure che, senza alcun timore, si sono impossessate dei diversi strumenti tecnologici maggiormente all'avanguardia.
Ovviamente non si parla di pistole o bombe atomiche ma di sistemi che permettono di violare, con una grande facilità, anche quel tipo di sistema di protezione dei siti web maggiormente elaborato.
E' necessario quindi tenere gli occhi bene aperti visto che, secondo quanto sostenuto anche dagli esperti americani dell'Agenzia, queste particolari armi sono in grado di fare dei danni che nessuno è in grado di limitare. 
Pertanto il 2018 potrebbe rivelarsi come l'anno della verità, quello che potrebbe mettere in ginocchio anche l'assistenza tecnica informatica maggiormente preparata ad affrontare gli attacchi degli hacker ed i portali e-commerce dotati di moduli di sicurezza che sembrano essere maggiormente all'avanguardia, che potrebbero essere facilmente hackerati da parte di questo gruppo pronto a mettere in ginocchio anche le multinazionali. 

Come evitare situazioni negative

Come prima cosa le password lunghe e complesse rappresentano il primo sistema di sicurezza che deve essere necessariamente adottato.
In questo modo si potranno bloccare i piccoli attacchi effettuati da hacker mandati allo sbaraglio o comunque poco esperti. 
Ma anche il sistema di certificazione doppia deve essere implementato durante la fase di sviluppo siti web.
Si tratta di un sistema che permette di inserire una prima parola chiave e successivamente una seconda che viene generata casualmente ed inviata al dispositivo mobile di chi effettua l'accesso ed è autorizzato ad accedere a quel portale.
In questo modo è possibile prevenire tali situazioni.
E per evitare che l'attacco possa essere scontato occorre aggiornare i sistemi antivirus, in modo tale che gli hacker possano trovarsi di fronte un ulteriore tipo di ostacolo che non consentirà loro di accedere facilmente alle informazioni presenti in quel portale.
Pertanto il 2018 potrebbe essere un anno complesso dove la nuova guerra con gli hacker si intensificherà maggiormente.