come-connettere-amazon-a-magento 

Quando si ha un'attività commerciale, arriva prima o poi la volontà di voler rendere ancora più visibile il proprio negozio. Come fare? Con l'avvento di internet, molte attività sono diventate semplici e sono nati anche una gran quantità di siti i quali hanno vari scopi ed offrono diversi tipi di servizi. Uno di questi sono i siti ecommerce, che permettono la vendita di vari articoli e offrono diversi metodi di pagamento, in modo da permettere a chiunque di acquistare sul web. E se un proprietario del negozio volesse creare un sito ecommerce? Per questo scopo esiste Magento. Magento è un CMS, ovvero un Content Management System che permette la creazione di siti ecommerce da zero in modo facile e veloce, con la possibilità di gestire ogni cosa del proprio sito e attività: il template del sito, lo stile delle pagine, gli articoli messi in vendita e quelli venduti, i testi, le modalità di pagamento ecc... Magento rappresenta una delle soluzioni per chi vuole crearsi da zero, senza difficoltà, un sito per vendere prodotti di qualsiasi genere. Ma mettiamo caso di avere un account Amazon o un account su un qualunque marketplace sul quale abbiamo già un negozio e lo vogliamo connettere al nostro sito Magento, come si fa? Se volete trovare risposta a questa domanda, continuate a leggere e scoprirete che in pochissimi secondi riuscirete a connettere un account Amazon al vostro sito creato con Magento.

Concetto di marketplace

Prima di esporre come integrare Amazon su Magento, bisogna precisare il concetto del termine Marketplace. Come affermato precedentemente, Amazon è un marketplace, ma cos'è un marketplace? In poche parole, un marketplace è una piattaforma di commercio attraverso la quale è possibile acquistare un vasto catalogo di prodotti. A differenza di un sito ecommerce, il marketplace dà la possibilità ad altri negozianti di iscriversi come partners e vendere i propri prodotti, quindi vi è una grande varietà di venditori. Esempi di marketplace sono Amazon ed Ebay. Avere un marketplace porta, in generale, a molti vantaggi: un aumento della clientela, si ha la sicurezza di vendere prodotti a un proprio target, si può ricevere in modo facile dei feedback però c'è da dire che sui marketplace vi è molta concorrenza, non c'è un diretto rapporto con i clienti e inoltre non è possibile sviluppare un proprio brand. È per questo che molti decidono di crearsi un sito proprio sul quale vendere i prodotti, collegando allo stesso tempo il proprio account Amazon.

Come integrare Amazon a Magento: guida e spiegazione

Passiamo quindi al tema centrale dell'articolo: come collegare un account Amazon al proprio sito Magento. La piattaforma, purtroppo, non possiede delle impostazioni che permettono direttamente l'integrazione di un account marketplace di Amazon, ma bisogna ricorrere a un plugin. Il plugin in questione si chiama M2E e permette di integrare qualsiasi marketplace nel proprio sito di ecommerce creato con la piattaforma: che sia Amazon, E-bay o altro, con M2E non ci sono limiti. Inizialmente era stato progettato per collegare il sito Magento con un account E-bay: infatti il nome è l'acronimo di Magento to E-bay. Col tempo, tuttavia, si è evoluto, permettendo di collegare altri siti di marketplace, tra cui Amazon. L'estensione permette di sincronizzare tra Amazon e il sito le giacenze in magazzino, per evitare di vendere prodotti che in realtà non sono disponibili e di impostare prezzi diversi sui prodotti per i due siti. Inoltre è possibile importare gli ordini effettuati dai clienti su Amazon sul proprio sito creato con Magento. Grazie al sistema di messaggistica che offre il plugin, è possibile restare in contatto con i clienti che acquistano sul marketplace o anche sul proprio sito ecommerce. In poche parole, attraverso il pannello dell'utente di Magento, è possibile gestire le vendite e le attività sull'account marketplace di Amazon, gestendone anche i ricavi e visionando i feedback lasciati dagli utenti. Il costo del plugin è gratuito, ma andando avanti con il tempo e, in base ai ricavi ottenuti con i prodotti, verranno addebitati costi di abbonamento. Inoltre, per implementare il plugin, è richiesta la mano di un esperto, poiché saranno necessari effettuare test affinché l'implementazione avvenga con successo. Un'alternativa più veloce e facile, rispetto a M2E, sarebbe Sellrapido: un software gestionale che permette di sincronizzare i prodotti dei marketplace con quelli del sito Magento. Inoltre riesce a gestire prevendita offrendo funzioni e impostazioni per sincronizzare i prodotti, i prezzi, e la quantità; e la postvendita sincronizzando il sito con i principali software di stampa delle etichette e software per le spedizioni. Abbiamo visto due software per poter collegare un account Amazon a un sito ecommerce Magento. Sebbene abbiano lo stesso scopo, offrono servizi e funzionalità diverse, quindi bisogna scegliere in base alle proprie esigenze e, soprattutto, in base ai propri costi. Naturalmente, è meglio investire una cifra più alta per ottenere un software che possa ottimizzare la vendita dei propri prodotti, sia sul sito che su Amazon.