campagne-display 

Che cos’è e come funziona una campagna display

La campagna display è una tipica forma di pubblicità espositiva in rete, che si avvale di spazi predisposti dagli editori e dai proprietari di siti web, messi a disposizione degli inserzionisti. Lo scopo principale della pubblicità display è supportare un più efficace riconoscimento e consapevolezza dell’identità e dell’immagine di un brand, che aiuta in modo significativo ad aumentare la propensione di acquisto da parte del target dei consumatori a cui si rivolge.

Dove si trovano la campagne display

 

Tipicamente sono visibili su siti Internet, portali di servizi web, App mobile e Social Media, in formati e in approccio creativo diversi in base alla piattaforma e al tipo di device utilizzato. Il display advertising può essere fatto da:

- Banner realizzati in qualsiasi dimensione e possono essere statici, animati o interattivi

- Pop up Finestra pubblicitaria, che compare solo dopo una precisa azione da parte dell’utente (per esempio passare il mouse sopra una parola)

- Pop under Principio simile al pop up, ma compare quando si chiude una pagina

- Annunci layer a differenza dei pop up, in cui si apre una finestra separata, gli annunci layer occupano tutta la pagina e nascondono il contenuto

- Rich media: video, audio o altri elementi che incoraggiano gli utenti a interagire e a confrontarsi con i contenuti

Caratteristiche di una campagna display

 

Come forma di web marketing, la campagna display si presenta come spazio pubblicitario, concettualmente simile alla cartellonistica che si può trovare lungo la strada, in aeroporto, o a bordo campo durante un evento sportivo, ma a costi contenuti e si rivolge a un audience più mirato e dunque potenzialmente più ingaggiato. I messaggi promozionali dell'azienda compaiono su siti di terzi o sulle pagine dei risultati dei motori di ricerca, oppure su articoli, blog tematici, editoriali, annunci pertinenti, o social network. Un esempio di campagna display Se visitiamo spesso siti di attrezzature sportive, o abbiamo visitato un portale ecommerce ricercando ad esempio un monopattino elettrico, probabilmente vedremo comparire successivamente, nelle nostre pagine di navigazione, spazi display occupati da pubblicità contestuali, come ad esempio banner o minivideo di un’azienda produttrice di monopattici elettrici.

Performance di una campagna display

Per valutare le performance dai contenuti web si utilizzano le impression, metrica molto importante che corrisponde al numero di volte in cui un elemento, un video, una pagina web, un banner o qualsiasi altro contenuto web hanno avuto la possibilità di essere visualizzati dagli utenti. Maggiori sono le impression e migliori sono le performance di una campagna.

L'efficacia di una campagna inoltre può essere misurata con il click rate (CR), cioè il rapporto percentuale tra il numero di Impression erogate di uno spazio display pubblcitario e il numero di click sullo stesso.

Principali opzioni per gli inserzionisti

- "Real-Time Bidding" (RTB) Una delle modalità di acquisto di spazi pubblicitari display da parte di un iserzionista è il "Real-Time Bidding" (RTB), nuova frontiera dell’advertising online.

Grazie alla tecnologia del RTB le impression possono essere acquistate attraverso delle aste in tempo reale su un marketplace dedicato, una piattaforma in cui il valore è determinato da criteri che valutano l’interesse dell’utente. Questo metodo di pubblicità è diventato rapidamente popolare, in quanto consente un maggiore controllo per l'inserzionista (o agenzia), incluso lo specifico pubblico di destinazione, un po’ meno vantaggioso per l’ operatore del sito Web, dato che in generale il costo pagato per la pubblicità in questo modo è inferiore al vecchio metodo e quindi il potenziale di guadagno per lui sarà ridotto. Anziché effettuare una prenotazione per la pubblicità direttamente con un sito Web, gli inserzionisti gestiranno la propria attività attraverso una piattaforma e si offriranno di fare pubblicità alle persone in tempo reale, su più siti Web, in base a criteri di targeting.

- Pubblicità display programmatica Un altro sistema molto utilizzato è la pubblicità display programmatica, che significa acquistare spazi pubblicitari online attraverso l'uso di piattaforme tecnologiche automatizzate e in base al target tipo, che mettono in comunicazione in tempo reale la domanda, rappresentata dai soggetti che vogliono promuovere un messaggio .

Le più comuni tipologie di campagne di acquisizione programmatiche sono:

- Contextual Keyword: indirizzano il messaggio pubblicitario sulle pagine web che contengono parole chiave rilevanti per la campagna (l’attinenza viene automaticamente rilevata in base alla lista di keywords passata)

- Category Targeting: si basano sulla categorizzazione dei siti internet rendendo assai semplice e immediato inmdirizzare la propria strategia di marketing verso aggregati di siti che trattano argomenti e contenuti in comune tra loro.

- Similar Audience: permettono di raggiungere profili utenti simili per caratteristiche, comportamenti e interessi Vantaggi Studi e analisi di vendita dimostrano che la tecnica di marketing offerta dalle campagne display può aumentare in modo significativo il numero di visualizzazioni di pagine Web di un'azienda da parte del giusto target di potenziali clienti.

Un’impostazione di tipo Call to action, che porta direttamente al sito del produttore, contribuisce all’incremento di visite del sito web del produttore del 28% e in molti casi i consumatori possono fare acquisti direttamente facendo clic sulla pubblicità display. Considerazioni finali Il display advertising sta occupando una quota di mercato importante nel complesso delle spese pubblicitarie. Le campagne display di Google in particolare svolgono il ruolo decisivo in quanto raggiungono l'85% degli utenti Internet globali. Tra i canali di comunicazione pubblicitaria, la campagna display occupa un posto indispensabile per una strategia di web marketing efficace e completa.